|  chi sono   |  link   |  libri   |  appuntamenti e dove   |  contatti   |  home  
|  tecniche trasformative   |  viaggi di trasformazione   |  dicono di noi   |  storie di successo   |  
 
   
     
  Storie di successo con Transformational Breath®  
 


LUCI CHE ABBRACCIANO LE OMBRE

Wow… quanto mi ha dato il respiro… E voglio scrivere così, di getto, lasciare che sia lui a penetrarmi e a scriversi… Coraggio di cercarsi dentro, di scoprirsi e di rimanere piacevolmente sorpresi di quello che si può trovare, nel bene e nel male. Fare forza su quelle che sono le nostre luci e abbracciare amorevolmente le nostre ombre…il coraggio di guardarle in faccia e la consapevolezza nel sapere che sono proprio loro a celare i segreti più grandi, gli insegnamenti più preziosi… Respiro è una risata a squarciagola, un pianto disperato, farfalle che si liberano colorate nell'aria, nate dalla spuma di una cascata, respiro è la mia bimba che è venuta a trovarmi quando mi prendevo troppo sul serio, respiro è poter ballare come nella mia vita mai potrò, è un sogno, una magia, un profumo, un libro che ti viene incontro quando sono quelle le parole che stai aspettando…respiro è fiducia, è credere, lottare, perseverare ma ancora di più è affidarsi… fidarsi… Respiro è un muro di cemento su cui sbatti la testa, un uragano che ti travolge, una tempesta che ti schiaccia, ma è la leggerezza di rialzarti e ricominciare a volare… ancora più in alto… grazie a te stesso!

Stefania Ponti

 
 


RISCOPRIRE LA BAMBINA INTERIORE

Il Respiro mi ha aiutata a farmi percepire, rivivere e conoscere una parte di me che era assopita, che ha sempre avuto un grande peso e significato, ma che è sempre rimasta nascosta, dentro di me, in un fragile silenzio… Quando si muoveva, però, faceva rumore, si agitava, si impauriva, soffriva e voleva farsi sentire! Era la mia piccola bambina interiore, colei che tutto assorbiva dal primo giorno della mia nascita, colei che sempre cammina con me e percepisce tutto ciò che la circonda, che mi fa vivere ogni momento con il proprio turbamento, d’amore, di paura o di estrema sensibilità, facendomi sentire VIVA!

Samantha

 
 


LA CAPACITÀ DI ACCOGLIERE CIÒ CHE LA VITA CI OFFRE

Sono una trainer di TB e lavoro presso il nuovo ospedale di Modena come fisioterapista; ho in trattamento pazienti traumatizzati cranici e altri con ictus, sui quali applico la tecnica del respiro per aiutarli nel percorso di accettazione del grande cambiamento, avvenuto sia nel fisico che nella psiche e nelle loro relazioni di vita. Dargli uno strumento di supporto per l’elaborazione del lutto della loro immagine precedente consente loro di accettare “come sono ora” per poter riiniziare a “sentire” il proprio corpo e a cogliere le opportunità e le capacità di movimento che riaffiorano dopo l’evento traumatico. È un piacere e un regalo vedere poi quali frutti il respiro dà a ciascuno di loro… E loro ne sono consapevoli e mi ringraziano. A me personalmente il respiro ha regalato la capacità di “accogliere” ciò che la vita mi propone e ha rinnovato il mio senso di piena “respons-abilità” con facilità, leggerezza e gioia.

Laura Gianmarchi

 
 


GIOIA E AUTOSTIMA

Ho completamente trasformato la mia vita da quando ho incontrato questa meravigliosa tecnica: è migliorata la mia autostima, aumentato il senso di sicurezza e l’equilibrio interiore, mi sento più gioiosa, accettante e – finalmente – so cosa significa perdonare…Nel 2000 sono diventata facilitatrice e poi trainer di Tb e continuo il mio percorso di crescita personale con perseveranza e determinazione.

Manuela Vitrani

 
 


VERITÀ, CONNESSIONE E CONSAPEVOLEZZA

Affascinata dalla potenzialità dell’essere umano e dal grande mistero che ci abbraccia, ho iniziato la mia ricerca interiore e spirituale attraverso diversi studi, tra cui: Meditazione Dinamica, Medicina Cinese, Sciamanesimo, Suoni e Voce e Respiro Consapevole. Attualmente sono Senior Trainer di Transformational Breath e organizzatrice per la TB Foundation dei training di Judith Kravitz. Inoltre rappresento l’Italia all’IBF (International Breathwork Foundation), un’organizzazione mondiale che ha lo scopo di espandere il respiro globalmente con tutte le sue differenti tecniche e manifestazioni. Nella mia ricerca del soffio Divino collegato al respiro consapevole e con un background di Rebirther, posso dire che Transformational Breath è una delle tecniche più complete, più evolute. Il respiro è vita, la vera Essenza interiore, il Soffio Divino che vive dentro ogni essere umano. La mia missione è poter condividere la mia esperienza insieme alla grande forza del respiro, dello Spirito… per poter portare il messaggio universale di pace, amore, verità, connessione e consapevolezza.

Indalecia Rohita Ziritt

 
 


UNA TECNICA TRA LE PIÙ POTENTI OGGI DISPONIBILI

Attualmente sono promotore sociale di tutele sanitarie per la famiglia e ho conosciuto Tb nel 2000, proseguendo la mia formazione fino al 2006, recandomi in Turchia. Respiro principalmente attraverso auto sessioni in casa, ma spesso facilito gli amici che mi chiedono aiuto. TB ha portato nella mia vita speranza e consapevolezza nel poter cambiare le cose che non funzionavano. Ho avuto modo di incontrare uomini e donne molto in gamba che portano coraggiosamente la Luce dove non c’è. Auguro a tutti i neofiti di avere fiducia nel respiro, perchè è una tecnica tra le più potenti oggi disponibili.

Luca Giussani

 
 


UNA MERAVIGLIOSA “ARTE DEL RESPIRO”

Sono architetto e da sempre coniugo la mia esperienza professionale con l’interesse per il rapporto “uomo-ambiente” e la connessione “mente-corpo”. In quanto formatrice, mi occupo anche della conduzione di gruppi didattici, professionali ed aziendali. Ha conosciuto Judith Kravitz e TB nell’aprile 1999, a Reggio Emilia, al primo corso che Judith ha tenuto in Italia e da subito ho capito che questa sarebbe stata la mia nuova strada e mi ci sono buttata “anima e corpo” continuando costantemente a praticare e divulgare questa meravigliosa “arte del respiro” con soddisfazione e successo.

Elsa Urbani

 
 


LA CERTEZZA DI POTER “LASCIAR ANDARE”

Che cosa ha portato il Respiro nella mia vita? La consapevolezza di quanto spesso nella vita di tutti i giorni “non respiravo”, cioè vivevo in apnea mentre compivo varie azioni, come cucinare o pulire la casa; prendevo un breve respiro ed andavo avanti per minuti senza riprenderne un altro… Incredibile! Ma allora dove va a finire la mia credenza di soffrire di claustrofobia, se di mia volontà (più o meno spontanea) non sto respirando? È normale per me ex asmatica, ora guarita, prendere gli ascensori con una piccola percentuale di insicurezza, ma ora so che c’è aria a sufficienza per me e per gli altri passeggeri! Quindi il Respiro mi ha dato più sicurezza nel credere di “potercela fare”. Ma la cosa più importante per me è stata la certezza di poter “mollare” e lasciar andare le tensioni, le negatività, per prendermi il mio tempo, il mio “respiro”, anche per dare, ma soprattutto per ricevere e farmi rispettare. TB mi ha inoltre permesso di liberarmi dalle tossine e di prendere la giusta distanza da eventi o persone a me dannose, quindi ricorro al Respiro tutte le volte che ne ho bisogno.

Paola Pietroletti

 
 


SUL RESPIRO

“Se più terrestri capissero la forza del respiro, allora farebbero uno sforzo consapevole per cambiare le loro abitudini respiratorie. Se più terrestri cambiassero le loro abitudini respiratorie, allora ci sarebbero meno malattie, più felicità e più ricchezza e prosperità su questo pianeta. Perché nel respiro troviamo la chiave per dominare la Forza elettronica dell’universo, e il potere di manifestazione nella quinta dimensione. Coloro che conquisteranno questa conoscenza saranno gli eredi della Terra. Coloro che non lo faranno dovranno lasciare la Terra. Un’anima non può respirare profondamente e rilassarsi nella Forza e continuare a comunicare paura e odio. Questo non è possibile quando lo Spirito e la pratica della respirazione sono eseguiti come si deve. Uno non può conquistare la lezione impartita dalla frequenza della quinta dimensione in uno stato di paura o stress, perché la frequenza sostiene l’Amore e la luce della creazione. Quindi, se le anime che trasmettono paura e vibrazioni basse desiderano una via per liberarsi dai loro limiti, il primo passo che deve essere fatto è quello di cambiare il loro modo di respirare”.

Tratto dal libro We, the Arcturians

 

 
     
 
  Manuela Maria Mancini - web master Arianna Ottolia