|  chi sono   |  link   |  libri   |  appuntamenti e dove   |  contatti   |  home  
|  tecniche trasformative   |  viaggi di trasformazione   |  dicono di noi   |  storie di successo   |  
 
   
         
 

CHIEDILO ALL'ACQUA. Respirare per conoscersi

di Manuela Maria Mancini

Acqua: potente e sconfinata forma di energia, da sempre grembo universale della grande Madre Terra, mare sconfinato, oceano primordiale al quale sono stati chiesti millenni di preparazione, alternarsi di venti e maree, melange armonico di elementi organici distrutti e ricomposti…

Acqua trasparente e cristallina come la Verità e sinonimo di processo di trasformazione, sorgente e origine di tutte le cose. L'acqua corrode, consuma, è un solvente universale, toglie il superfluo, pulisce. Da sempre le acque indicano il flusso continuo dell'universo, rappresentando simbolicamente le emozioni, le passioni e l'inconscio. Flutti incontrollati, immensamente pericolosi, ma che vanno comunque attraversati e superati per poter ritornare a se stessi… in contatto con l'energia primordiale e la sua forza istintuale... Proprio per questo ho scelto di ambientare parte dei seminari e delle sessioni individuali di Respiro Trasformativo proprio nell'acqua. L'acqua è l'elemento femminile, è ciò che accoglie, avvolge, è il luogo in cui la materia perde il suo peso, dove il corpo libero può ritrovare l'unione con il suo Sé superiore (Paolo Cericola).

Transformational Breath ® (Respiro Trasformativo), la tecnica che insegno con immensa gioia e soddisfazione da oltre quattro anni, è un potente strumento di autoguarigione, autopotenziamento e autotrasformazione che si serve di un particolare modello di respiro per innalzare le vibrazioni energetiche del sistema corpo-mente in modo permanente. TB, infatti, stimola i processi naturali di recupero e integrazione del corpo e della mente, ottenendo come risultati cambiamenti nel fisico, nella consapevolezza, nell'energia e nella qualità delle nostre esperienze. Grazie al Respiro Circolare Connesso di TB (si respira dalla bocca senza pause tra inspirazione ed espirazione) gli schemi energetici ristagnanti, sia consci che inconsci, vengono dissolti e trasformati in modo permanente.

Respirare in acqua calda è un viaggio straordinario dentro se stessi, alla scoperta delle innumerevoli risorse, spesso sopite dentro di noi, che non attendono altro che di essere risvegliate. Un viaggio che ci permette di rilassarci, coccolarci e recuperare in pieno energia vitale e nutrimento.

La danza del respiro in acqua è l'arrendevolezza all'acqua, lasciando che il nostro corpo e la nostra mente fluttuino in essa e che il nostro respiro sia il respiro dell'acqua e della sua forza primordiale.

Il Respiro in acqua calda risveglia in maniera delicata, lenta e progressiva la memoria cellulare della nostra vita acquatica prenatale. L'acqua a 36°, infatti, ricorda il liquido amniotico del grembo materno da cui siamo nati. Più liberamente il nostro corpo si muove nell'acqua, più sperimentiamo la sensazione del suo fluire sulla nostra pelle, le carezze dei suoi vortici, la certezza del suo sostegno e più questo fluire penetra, strato dopo strato, nel profondo del nostro “essere”, permettendoci di raggiungere, ascoltare e abbracciare il nostro “IO” più profondo.

Il Respiro Trasformativo in acqua calda propone un percorso individuale per lasciar andare vecchie resistenze e antichi dolori che bloccano la nostra vita emozionale, procurando stress psicofisico.

Pubblicato su Estethitaly

torna all'elenco


   
         
 
  Manuela Maria Mancini - web master Arianna Ottolia